SAPORI DEL TRENTINO: CANEDERLI ALLO SPECK

La prima volta che ho assaggiato i canederli ero veramente giovane e spensierata.

Durante le vacanze di Natale io andavo, in compagnia di amici, a sciare ed ogni anno si cambiava destinazione.

Un inverno siamo capitati proprio nel regno di canederli.

Ricordo che li mangiai conditi con burro e salvia e mi piacquero molto.

A distanza di tanti anni, io non ho smesso di apprezzarli, anzi ho provato a cucinarli in svariati modi e, ogni volta, ne rimango colpita.

…cosa può fare del semplice pane raffermo con pochi piccoli e profumati ingredienti.

ingredienti:


per 3/4 persone.

210 gr di pane raffermo senza crosta (tipo rosette)

brodo di carne sgrassato

burro qb

2 uova intere

110 ml di latte

40/50 gr di farina

un mazzetto di erba cipollina

olio qb

110 gr di speck a fette sottili

1 cipolla piccolina o 1 porro

qualche rametto di prezzemolo (circa 3/4 cucchiai tritato)

sale, pepe e noce moscata


preparazione:


Per prima cosa togliete la crosta al pane, tagliatelo a quadretti piccoli, pesatene 210 gr e metteteli da parte.

In una ciotola capiente metteteci le uova appena sbattute, aggiungete il latte, il sale, il pepe, la noce moscata grattata, l'erba cipollina tagliata con l'apposita forbice e con una frusta mischiate il tutto.

Versate nell'uovo il pane che avete tagliato e fate in modo che ogni pezzo venga a contatto con il liquido così da inzupparsi.

Lavorate con un cucchiaio di legno, coprite con pellicola  e lasciate riposare per circa 1 o 2 ore.

Nel frattempo tagliate la cipolla sottilmente e fatela a piccolissimi pezzi, tagliate anche lo speck sempre piccolo.

In una padella mettete una grossa noce di burro e l'olio, fate scaldare, versate la cipolla e lo speck e fate rosolare a fiamma media per qualche minuto.

Quando la cipolla sarà dorata, spegnete il fuoco e fate raffreddare.

Trascorso il tempo di riposo, prendete la ciotola con il pane, versateci lo speck con la cipolla e girate bene con un cucchiaio per amalgamare.

Ricoprite il tutto con la pellicola e lasciate riposare per un'altra mezz'ora, ogni tanto date una girata.

Ora il pane dovrebbe essere diventato appiccicoso ma non sfatto ed è pronto per la farina. Versate la farina setacciata sopra l'impasto e di nuovo amalgamate.

Ora bagnatevi le mani e lavorate l'impasto facendo delle palline che dovranno essere di circa 6 cm di diametro e rigiratele nella farina.

Portate a bollore il brodo di carne ed immergetevi i canederli delicatamente.

Fate cuocere per 15 minuti circa.

Trascorso il tempo di cottura servite con il brodo e cospargete di parmigiano grattugiato.


Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Albina Brin (martedì, 07 febbraio 2017 02:49)


    Good way of describing, and fastidious paragraph to get facts regarding my presentation topic, which i am going to present in university.