GNOCCHETTI DI ZUCCA ANNEGATI NEL TALEGGIO

È arrivato l'autunno e le piante cominciano a cambiare preparandosi all'inverno.

Lasciano un ultimo ricordo assumendo colori sgargianti prima del letargo. 

Tutto prende quel bel colore che parte dal giallo intenso all'arancione ed infine al marrone scuro. I boschi brillano e diventano meravigliosi.

I frutti in questa stagione hanno i medesimi colori, così ho pensato di presentarvi oggi una ricettina che richiama proprio uno di questi colori: l'arancione.

 

La zucca si presta ad essere cucinata in mille modi ed io vi presento uno di quelli che penso possa essere un buon compromesso per un piccolo lavoro e un grande gusto: GNOCCHETTI ALLA ZUCCA ANNEGATI NEL TALEGGIO.

ingredienti:

 

per 4 persone

 

450/500 gr di zucca senza scarti

100 gr circa di farina 00

4 cucchiai di grana grattugiato

1 uovo intero

Sale qb

Pepe qb

una grattatina generosa di noce moscata

 

200 gr di taleggio

100 ml di latte

sale qb

 

pepe qb


preparazione:

 

 

Per prima cosa prendete la zucca togliete la buccia e la parte interna filamentosa, pesatene 450/500 gr, tagliatela a pezzi e mettetela su una teglia da forno rivestita di carta forno.

Accendete il forno a 180 gradi ventilato e attendete che arrivi in temperatura. Mettete ora in forno e fate cuocere per circa 20/25 minuti, non deve bruciare deve asciugare ed ammorbidirsi.

Trascorso il tempo togliete dal forno e fate raffreddare un po'.

Schiacciate la polpa con una forchetta e passatela nel passaverdura,  raccoglietela in una ciotola dove metterete anche l'uovo, la farina, il sale, il pepe, la noce moscata e il grana.

Lavorate con le mani e quando tutti gli ingredienti si saranno amalgamati tra loro, rovesciate su una spianatoia e continuate fino ad avere un impasto bello morbido; se necessita aggiungete un po' di farina, sappiate però che non dovrete metterne troppa altrimenti lo gnocco risulterà duro.

Ora che l'impasto sarà perfettamente amalgamato, fate una palla  e lasciatelo riposare coperto con un telo  per almeno 30 minuti.

Trascorso il tempo prendete un pezzo di pasta e fate dei rotolini di circa 2 cm di diametro come se doveste fare dei grissini, ora tagliate la striscia con un tarocco in piccoli pezzi da circa 2 cm.

Passate ogni singolo pezzo sui rebbi di una forchetta per fare le righe classiche degli gnocchi ed infarinateli per bene.

Posizionateli poi su un vassoio rivestito di carta da cucina con farina.

Preparate una capiente pentola di acqua salata bollente.

Per la salsa mettete il latte in una padella abbastanza grande da contenere anche gli gnocchi dopo che saranno cotti, eliminate dal taleggio la crosta, tagliatelo a piccoli pezzi e mettetelo a far sciogliere nel latte con l'aggiunta di ancora un po' di noce moscata a fuoco dolce.

Quando l'acqua avrà raggiunto il bollore, tuffate i gnocchi a più riprese, aspettate che vengano a galla e con un mestolo forato, trasferiteli nel sugo al taleggio, ripetete l'operazione con tutti gli gnocchi, ci vorrà poco perché cuociono subito, muovete di tanto in tanto con un mestolo delicatamente. Spegnete il fuoco sotto la salsa, attendete qualche minuto e servite in piatti singoli o portate in tavola direttamente in pentola.

Veramente squisiti.

 


Scrivi commento

Commenti: 0